Archivi categoria : Musei di Firenze

Giardino di Boboli e Museo degli Argenti

Visita i gloriosi tesori di Palazzo Pitti, residenza dei Medici, i Lorena, i Savoia, ed addirittura il re d'Italia quando Firenze fu capitale dell'Italia dopo l'unità. I giardini del palazzo, Boboli, sono uno dei più amati di Firenze, ed offrono degli ampi spazi verdi, perfettamente disegnati, così come viste stupefacenti su Firenze. Il biglietto include l'ingresso al Museo dell'Argento, il Museo delle Porcellane, la Galleria del Costume - tutti e tre dentro il sontuoso Palazzo Pitti - così come i giardini di Boboli ed il vicino Giardino Bardini.

Leggi Tutto

Combo Galleria degli Uffizi + Hard Rock Cafe Men? Silver

Visita alla Galleria degli Uffizi seguita da uno splendido pranzo o cena (che seguirà la vista agli Uffizi, a seconda dell'orario confermato e comunque non prima di 3 ore dopo l'ingresso alla Galleria) presso il nuovo Hard Rock Cafe di Firenze, dove vi serviranno il Menù Silver, incluso nel costo della prenotazione.

Leggi Tutto

Museo Galileo

Vi invitamo a scoprire il nuovo Museo Galileo, già Istituto e Museo di Storia della Scienza, dedicato appunto alla scienza e al celebre scienziato pisano Galileo Galilei. Un museo che pone l’accento sull’importanza che l’eredità galileiana riveste per le loro attività e per la loro fisionomia culturale, dotato di un inestimabile patrimonio di strumenti e apparati sperimentali e, al tempo stesso, un istituto impegnato in attività di ricerca e di documentazione, che mette a disposizione degli studiosi del mondo intero le cospicue risorse della sua ricchissima biblioteca, accessibili anche attraverso internet.

Leggi Tutto

Villa Bardini

Villa Bardini, completamente ristrutturata e riaperta al pubblico grazie al generoso intervento dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, è oggi pronta a proporsi come centro culturale di prima grandezza. Sessanta stanze e saloni per un totale di 3800 metri quadri disposti su quattro livelli che ospiteranno, oltre agli uffici della Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron, il Museo Roberto Capucci, il Museo Pietro Annigoni e la Società Toscana di Orticoltura. L’edificio è anche sede di convegni, mostre, ed è dotato di un ampio bar-ristorante al servizio dell’attività culturale della Villa e del Giardino.

Leggi Tutto

Gabinetto di Fisica del Museo FirST Firenze Scienza e Tecnica

Il Gabinetto di Fisica della Fondazione Scienza e tecnica di Firenze conserva la più grande e completa collezione italiana di apparecchi ottocenteschi per lo studio e la didattica della Fisica. Dalla metà dell’Ottocento ai primi anni del Novecento, la collezione fu arricchita in modo costante e con larghezza di mezzi, ed è oggi una raccolta unica nel suo genere.

Leggi Tutto

Opificio delle Pietre Dure

Il Museo annesso all’Opificio delle Pietre Dure, oggi moderno centro specializzato nel restauro, è diretta filiazione della manifattura artistica caratterizzata dalla lavorazione delle pietre dure, che fu ufficialmente fondata nel 1588 da Ferdinando I de’ Medici.Permette di ripercorrere il processo di produzione completo, dall’ideazione all’opera finita, e scoprire i meccanismi più intimi di un affascinante episodio di storia artistica fiorentina.

Leggi Tutto

Museo Archeologico

Una visita al museo archeologico è un viaggio, un salto ai tempi di popoli che ora non esistono più ma che rimangono fissi nella memoria degli uomini. Ogni sala offre informazione particolare al visitatore.

Leggi Tutto

Cappelle Medicee

Le Cappelle Medicee furono erette come personale sepolcro della famiglia medicea proprio nella basilica di San Lorenzo, quella che i Medici consideravano come loro chiesa privata dinanzi al palazzo residenziale di via Larga (oggi via Cavour). Il cardinale Giulio de' Medici, futuro Clemente VII, e Leone X, nel 1520, coinvolsero Michelangelo Buonarroti nel progetto della Sacrestia Nuova: ossia di una cappella en pendant con la Sacrestia Vecchia di Filippo Brunelleschi, in cui seppellire illustri membri della famiglia.

Leggi Tutto

Museo di San Marco

Consacrato in 1443, questo edificio ha ospitato personalità come S. Antonino Pierozzi, vescovo di Firenze, Beato Angelico (c.1400-1450), e più tardi Girolamo Savonarola. Aperto al pubblico in 1869, dopo un lungo processo di restauro strutturale e degli affreschi, il Museo di San Marco ospita la più grande collezione d'arte sacra di Firenze.

Leggi Tutto